CCIAA Pescara

Avviso per le aziende esportatrici in Algeria

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Home » Canali » Archivi » Focus e Primo piano » lettura Focus
Avviso per le aziende esportatrici in Algeria
12-02-2018
Bandiera Algeria

A decorrere dal 1 gennaio 2018, in Algeria, è entrata in vigore una nuova normativa relativa alla domiciliazione bancaria, che fa riferimento alle misure sulla sicurezza dei prodotti ed impatta sull'importazione di merci estere in Algeria assoggettate a domiciliazione bancaria.

Mettiamo a disposizione la nota dell'Associazione bancaria algerina del 26 dicembre 2017 che riepiloga l’insieme delle disposizioni e che invita le Banche a vigilare sulla loro corretta applicazione.

Il Ministro del Commercio algerino ha stabilito, infatti, che la richiesta di domiciliazione bancaria dovrà, tra l’altro, essere accompagnata da un certificato di libera circolazione del prodotto nel paese di origine o di provenienza, rilasciato dalle autorità competenti del paese esportatore, nel quale si attesta che la merce è liberamente commercializzata sul territorio (nel nostro caso italiano).

La normativa di riferimento per l’attestazione non è nuova, si tratta dell’art. 12 del Decreto n. 12-203 DU del 6/5/2012 (allegato) e il documento che sta circolando, diffuso dalle Banche, deriva da essa.

Nota dell'associazione bancaria

Modello di Attestazione

Normativa (DE 12-203 del 6 maggio 2012)

 

IMPORTANTE:

Alleghiamo, di seguito. una comunicazione dell'Associazione delle Banche algerine che fornisce chiarimenti sul perimetro di applicazione della normativa sull'attestazione, chiarimenti espressi dal Ministro del commercio algerino.

Non si tratta, come alcuni stanno interpretando, di una totale abolizione della formalità, ma della definizione di alcune esclusioni, a dire il vero ancora non chiare in tutti gli aspetti.

Nella nota inviata alle Banche si parla di esclusione dell'attestazione per prodotti assoggettati ad altre autorizzazioni tecniche da parte delle Autorità pubbliche (aspetto da chiarire più in dettaglio) e dei prodotti non diretti alla rivendita in Algeria, ma alla trasformazione (semilavorati o elementi necessari alla produzione).

Il sistema camerale è già in contatto con l'Ambasciata Algerina per chiarire soprattutto le casistiche di cui al primo punto della nota allegata,ma si ritienee che le imprese che ricadono nelle fattispecie individuate (prodotti destinati alla produzione/trasformazione o prodotti assoggettati ad autorizzazione all'import), possano già far valere con le Banche algerine il diritto all'esenzione.

Nota della Banche Algerine.

 

 

Ultima modifica

22/05/2018
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCCIAA

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it