CCIAA Pescara

Avviso del Presidente

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Home » Canali » Chi siamo » Rinnovo Organi 2014 » Avviso del Presidente

AVVISO PER L'AVVIO DELLE PROCEDURE PER LA RICOSTITUZIONE DEL CONSIGLIO DELLA CAMERA DI COMMERCIO I.A.A. DI PESCARA PER IL QUINQUENNIO 2014 – 2019

(art. 12 legge 29 dicembre 1993, n. 580 e decreto ministeriale 4 agosto 2011, n. 156)

 

I L    P R E S I D E N T E

VISTA la legge 29 dicembre 1993, n. 580 "Riordinamento delle camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura”, così come modificata dal D.Lgs. 15 febbraio 2010, n. 23;

VISTO il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 4 agosto 2011, n. 156 "Regolamento relativo alla designazione e nomina dei componenti del consiglio ed all'elezione dei membri della giunta delle camere di commercio in attuazione dell'articolo 12 della legge 29 dicembre 1993, n. 580, come modificata dal decreto legislativo 15 febbraio 2010, n. 23”;

VISTO il vigente Statuto della Camera di Commercio di Pescara, approvato con deliberazione del Consiglio n. 14 del 20.12.2013, e in particolare l'articolo 8, comma 5 relativo alla composizione del Consiglio camerale;

 

A V V I S A

 

che il 4 agosto 2014 scadrà il Consiglio della Camera di Commercio di Pescara e che, pertanto, con determinazione presidenziale n. ____ in data 5 febbraio 2014 viene dato avvio alle procedure previste dal decreto ministeriale 4 agosto 2011, n. 156 per la sua ricostituzione.

Il Consiglio della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Pescara, ai sensi dell’art. 8, comma 5 dello Statuto, è così composto:

SETTORI DI ATTIVITÀ                                                 NUMERO CONSIGLIERI

Agricoltura

2

Industria

4

Artigianato

4

Commercio

6

Cooperazione

1

Turismo

2

Trasporti

1

Credito e Assicurazioni

1

Servizi alle Imprese

4

TOTALE

25

All'interno del numero dei rappresentanti di ciascuno dei settori dell'Industria, del Commercio e dell'Agricoltura deve essere assicurata una rappresentanza autonoma per le piccole imprese.

Del Consiglio fanno, altresì, parte tre componenti di cui due in rappresentanza, rispettivamente, delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle associazioni di tutela degli interessi dei consumatori e degli utenti, e uno in rappresentanza dei liberi professionisti designato dai presidenti degli ordini professionali costituiti in apposita Consulta presso la Camera di Commercio.

Le Organizzazioni Imprenditoriali e le Organizzazioni sindacali e le Associazioni dei consumatori fanno pervenire alla Camera di Commercio di Pescara dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà redatta, a pena di irricevibilità, rispettivamente secondo gli schemi A e C allegati al D.M. n. 156/2011, contenente:

 

a)     le informazioni documentate in merito:

  • alla propria natura e alle proprie finalità di tutela e promozione degli interessi degli associati;
  • all'ampiezza e alla diffusione delle loro strutture operative, ai servizi resi e all'attività svolta nella circoscrizione,
  • per il settore delle società in forma cooperativa, il numero dei soci aderenti alle stesse;

    

b)    

  1. da parte delle Organizzazioni Imprenditoriali, il numero delle imprese iscritte nella circoscrizione a norma del loro statuto alla data del 31 dicembre 2013, purché nell’ultimo biennio abbiano pagato almeno una quota annuale associativa;
  2. da parte delle Organizzazioni sindacali, il numero degli iscritti dipendenti dalle imprese operanti nella circoscrizione, esclusi i pensionati, alla data del 31.12.2013;
  3. da parte delle Associazioni dei consumatori, il numero degli iscritti nella circoscrizione al 31.12.2013, inclusi nell’elenco tenuto dalle Associazioni stesse di cui all’art. 137, comma 2, lett. B) del D.Lgs. n. 206/2005, ovvero negli elenchi tenuti dalle associazioni riconosciute dalle leggi regionali in materia;

c)  da parte delle organizzazioni imprenditoriali, dichiarazione del numero degli occupati al 31.12.2013 nelle imprese di cui alla lettera b) – 1., ivi compresi gli occupati per frazione di anno solare, secondo lo schema di cui all'allegato A del citato decreto, indicando la fonte da cui sono stati tratti.

Le informazioni possono essere fornite, con esclusivo riferimento alla rappresentatività in ambito provinciale, anche dalle organizzazioni imprenditoriali costituite e strutturate solo a livello nazionale o regionale, rappresentate nel CNEL, o operanti nella provincia di Pescara da almeno tre anni.

Le Organizzazioni suddette presentano, a pena di esclusione dal procedimento, unitamente alle dichiarazioni sostitutive di cui agli allegati A o C, l’elenco degli associati secondo gli schemi di cui agli allegati B e D al D.M. 156/2011 (art. 2, commi 3 e 4, per le Organizzazioni Imprenditoriali, art. 3, commi 2 e 3, per le Organizzazioni sindacali e le Associazioni dei consumatori).

Qualora un'organizzazione imprenditoriale intenda partecipare alla ripartizione dei seggi in più di uno dei settori economici previsti dallo statuto camerale o intenda partecipare, all'interno del proprio settore, anche all'assegnazione della rappresentanza delle piccole imprese, deve fornire le notizie e i dati di cui sopra, in modo distinto rispettivamente per ciascuno dei settori di proprio interesse, ovvero distinguendo tra piccole imprese e altre imprese associate. Analogamente, gli elenchi delle imprese associate vanno distinti per i settori cui si intende concorrere. In ogni caso l'impresa associata va conteggiata in un unico settore anche se svolge attività promiscua.

 

Limitatamente alle organizzazioni imprenditoriali costituite e strutturate soltanto a livello nazionale, rappresentate nel CNEL ovvero operanti da almeno tre anni nella circoscrizione di questa Camera di Commercio, i dati e le notizie di cui sopra e le successive designazioni ai fini della nomina dei componenti del Consiglio, ai sensi dell'art. 10, comma 1, del citato D.M. 156/2011, possono essere comunicate dal legale rappresentante dell'organizzazione nazionale con riferimento, comunque, esclusivamente alla rappresentatività nell'ambito provinciale.

 

I dati e le notizie relativi alla rappresentatività sono forniti dal legale rappresentante di ciascuna organizzazione con apposita dichiarazione resa a norma dell'art. 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 secondo gli schemi A e B, C e D al D.M. 156/2011. Sono esenti da bollo e la firma non è soggetta ad autentica, ai sensi dell’art. 37, comma 1, del D.P.R. 445/2000.

 

Ciascuna Organizzazione presenta una dichiarazione sostitutiva distinta per ciascun settore per il quale intende concorrere.

 

Si richiamano, da ultimo, le disposizioni di cui all'art. 4 del citato D.M. 156/2011, e lo schema di cui all’allegato E, in materia di apparentamento delle organizzazioni imprenditoriali, sindacali o dei consumatori al fine della partecipazione unitaria al proce­dimento per la nomina dei Componenti il Consiglio camerale.

 

Ai fini della decorrenza del termine di 40 giorni, di cui all'art. 2, comma 2. del D.M. citato, per la presentazione della documentazione di cui sopra, il presente avviso è pubblicato sul sito istituzionale della Camera di Commercio di Pescara in data 5 febbraio 2014.

 

La documentazione di cui sopra deve, pertanto, essere fatta pervenire a pena di esclusione dal procedimento, all’Ufficio Segreteria Generale della Camera di Commercio di Pescara entro e non oltre il termine perentorio delle ore 17,30 del 17 marzo 2014.

 

Il mancato rispetto di detto termine comporta l'esclusione dal procedimento (artt. 2 e 3 del D.M. 156/2011). Secondo le istruzioni diramate dal Ministero dello Sviluppo Economico (cfr. Circolare MISE n. 0217427 del 16.11.2011), ai fini del rispetto di tale termine non può essere considerata la data di spedizione risultante dal timbro postale dell'agenzia accettante.

 

Il legale rappresentante dell'associazione/organizzazione interessata a partecipare alla procedura deve presentare, a pena di esclusione, entro il sopra citato termine perentorio di lunedì 17 marzo 2014 2013, uno (o più) plico (o plichi) contenente/i la documentazione prevista.

 

Il plico deve pervenire secondo una delle seguenti modalità:
1) a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento;

2) depositata a mano - entro e non oltre le ore 17.30 di lunedì 17 marzo 2014 - presso l'ufficio  Segreteria Generale della Camera di commercio (che rilascia apposita ricevuta).

Non è possibile inviare la documentazione tramite PEC (cfr. nota MISE prot. n. 0067049 del 16/03/2012, punto 4).

 

L'indirizzo ufficiale della procedura presso cui devono pervenire i plichi è la sede legale della Camera di Commercio di Pescara, al seguente indirizzo: Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura di Pescara, Via Conte di Ruvo, 2 - Ufficio Segreteria Generale piano I - 65127 Pescara (PE).

Oltre il suddetto termine perentorio non sarà ritenuta valida alcuna candidatura. Il corretto e tempestivo recapito del plico rimane ad esclusivo rischio del mittente ove, per qualsiasi motivo, il plico stesso non giunga a destinazione in tempo utile.

Il plico, deve inoltre recare all'esterno - oltre all'intestazione del mittente e all'indirizzo dello stesso - la seguente dicitura: "Rinnovo Consiglio camerale Settore (indicare solo uno dei sopra elencati settori a cui si intende concorrere) - termine 17.3.2014 - NON APRIRE".

Il plico deve contenere una busta sigillata in modalità tale che ne sia impedita la manomissione (sigillo in ceralacca o firma dell'interessato sui lembi di chiusura) contente il supporto informatico con i file relativi agli elenchi di cui agli allegati B (imprese associate) e D (iscritti alle associazioni sindacali o dei consumatori) del DM 156/2011.

Nel caso in cui l'associazione intenda partecipare alla ripartizione dei seggi in più di uno dei sopra indicati settori economici, per ciascuno di questi dovrà depositare un plico separato indicando all'esterno il settore a cui si riferisce il singolo plico, come sopra indicato.

Per le associazioni dei settori industria, commercio e agricoltura che intendono partecipare alla ripartizione dei seggi riservati alle piccole imprese, la relativa documentazione va inserita nel medesimo plico presentato per ciascun settore.

Al fine di agevolare la partecipazione alla procedura e la predisposizione della documentazione è stata realizzata una specifica area del sito della Camera di Commercio all'indirizzo www.pe.camcom.it/rinnovo organi 2014 da cui è possibile altresì scaricare la chiave pubblica del Segretario Generale della Camera di Commercio di Pescara per le operazioni di crittografia della documentazione come previsto dalla citata normativa.

Dal sito è possibile inoltre consultare un vademecum e un cronoprogramma della procedura e scaricare la normativa e le circolari applicative emanate dal Ministero dello Sviluppo Economico. Resta tuttavia nella piena ed esclusiva responsabilità del soggetto richiedente la conoscenza delle disposizioni di legge o di regolamento che disciplinano la procedura di rinnovo a prescindere dalla documentazione pubblicata sul sito.

In caso di irregolarità sanabili, il legale rappresentante deve provvedere, a pena di esclusione dal procedimento, entro il termine perentorio di dieci giorni dalla richiesta.

Nel caso di irregolarità non sanabili, il Responsabile del Procedimento dispone l’esclusione dal procedimento o attesta l’irricevibilità della dichiarazione, notificando il provvedimento al legale rappresentante dell’Organizzazione o dell’Associazione.

Il trattamento dei dati di cui all’art. 7 del D.M. n. 156/2011 è consentito per tutta la durata del mandato del Consiglio Camerale al quale fanno riferimento; al momento della cessazione del trattamento, i dati sono distrutti dalla Camera di Commercio.

Le informazioni sopra riportate non sostituiscono la conoscenza dei D.M. n. 155 e n. 156 del 4.08.2011, cui si rinvia.

Il presente avviso, la modulistica, la normativa di riferimento e la chiave pubblica per cifrare gli elenchi, sono reperibili sul sito della Camera di Commercio www.pe.camcom.it.

 

Responsabile del procedimento, per quanto di competenza della Camera di Commercio di Pescara, è il Dott. Roberto PIERANTONI, Segretario Generale dell’Ente.

 


Informativa ex art. 13 del D.Lgs. 196/2003 (Privacy)

Ai sensi dell’art. 13 del D.Lgs. 196/2003 (codice sul trattamento dei dati personali), si informa che i dati forniti dalle Organizzazioni imprenditoriali, sindacali e dalle associazioni dei consumatori verranno trattati esclusivamente nell’ambito del procedimento di rinnovo del Consiglio della Camera di Commercio di Pescara.

Il trattamento sarà effettuato con l’ausilio di sistemi informatici anche attraverso società del sistema camerale.

Il conferimento dei dati è obbligatorio, in quanto necessari per la partecipazione al procedimento.

Ai sensi del D.M. 156/2011, i dati raccolti saranno inoltrati al Presidente della Regione Abruzzo per il seguito di competenza, ad esclusione degli elenchi di cui agli allegati B e D allo stesso D.M..

Le notizie e i dati raccolti, inoltre, potranno essere oggetto di comunicazione ad autorità pubbliche locali e nazionali in conformità ad obblighi di legge.

Il titolare del trattamento è, per la parte di competenza, la Camera di Commercio di Pescara.


 

E' possibile scaricare:

Testo dell'Avviso del Presidente in formato pdf

Determina Presidenziale n° 5 del 5 febbraio 2014

Ultima modifica

05/02/2014

Riferimenti in quest\'area

Pescara, Pescara, Abruzzo, Italia
Telefono: 0854536237 - 261 - 258
Caricamento Google Maps.......attendere
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it