CCIAA Pescara

Elenco Oliveti - Olio DOP Aprutino Pescarese

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Home » Aree tematiche » Regolazione del mercato » Agricoltura » Elenco Oliveti - Olio DOP Aprutino Pescarese
Hai bisogno della conciliazione
Servizio di Mediazione
Verifiche PA
Fatture -PA
Registro Imprese
Trail Abruzzo
Worldpass
Birtt
Servizio SNI
Centro Estero

Con l'approssimarsi della campagna olivicola 2012, questo Ente, designato dai Decreti del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali del 21 luglio 2005 e del 20 giugno 2008 quale Organo di Controllo sulla denominazione di origine protetta olio “Aprutino Pescarese”, intende ricordare agli attori della filiera produttiva alcuni dei principali adempimenti previsti dal piano controlli, con le relative scadenze.

Modello M01 (Richiesta inserimento sistema di controllo ): da inviare entro il 15 settembre 2012. Tale modello è necessario per comunicare l'inserimento nel sistema di controllo per la campagna olivicola 2012; qualora il soggetto rivesta più figure della filiera (ad esempio, confezionatore e frantoiano, oppure produttore e confezionatore) sarà sufficiente inviare un unico Modello M01, debitamente compilato. I diritti di segreteria sono pari a € 20,00 (da pagarsi su c.c.p. n. 15593650 intestato a Camera di Commercio di Pescara o in contanti presso l’Ufficio Agricoltura).

Modello M01(Prima Richiesta inserimento sistema di controllo ): da inviare entro il 15 settembre 2012 per le prime (nuove) iscrizioni agli elenchi oliveti, frantoi, confezionatori, intermediari.

Modello M02 ( dichiarazione di accompagnamento prodotto ): da trasmettere via fax al n. 085/690870 durante la campagna olivicola per dichiarare il giorno di raccolta e quello di molitura, al fine di riscontrare il rispetto delle regole del disciplinare di produzione (raccolta delle olive dal 20 ottobre al 10 dicembre e molitura entro le 72 ore dalla raccolta).

Modelli M06 e M15 (registri di molitura e di confezionamento): da far vidimare entro il 20 ottobre 2012.

Modello M07 (registro gestione posture): da far vidimare entro il 20 ottobre 2012.

Modello M05 (Comunicazione olive e olio lavorati) : da inviare, a cura dei frantoiani,  entro 10 giorni dal termine della campagna.  

Modello M03 (denuncia di produzione delle olive ): da inviare entro il 30 gennaio 2013.

Etichettatura: ottenuta la conformità organolettica e chimico fisica del campione prelevato  rappresentativo della partita di olio, è necessario sottoporre all'esame dell’Organo di Controllo l'etichetta da utilizzare per il suo confezionamento. L'etichetta dovrà riportare la dizione “Certificato da autorità pubblica designata dal Ministero  delle  Politiche  Agricole Alimentari e Forestali” (o in alternativa “Certificato da autorità pubblica designata dal MIPAAF”), e deve essere conforme alle indicazioni previste dal disciplinare di produzione e a quelle previste a norma di legge. Ottenuta l’autorizzazione all’etichettatura e al confezionamento, le aziende dovranno richiedere al Consorzio per la Tutela dell’olio extravergine di oliva DOP Aprutino Pescarese i bollini<  per la numerazione delle confezioni.

Confezionamento: l’imbottigliamento deve essere effettuato entro 45 gg dalla data delle analisi chimico fisiche, altrimenti il campionamento dovrà essere ripetuto.
Tale limite potrà venir meno se si dimostra l’esistenza delle seguenti condizioni di conservazione, come previsto dal Piano Controlli al punto 5.2, e dalla nota ministeriale n. 16659 del 24.07.2013:

  • la validità del certificato di analisi è di 90 giorni (dalla data di comunicazione dell'esito delle analisi stesse e termine entro il quale il prodotto deve essere confezionato) se lo stoccaggio dell’olio avviene in silos di acciaio inossidabile o di materiali inerti e non assorbenti, con coperchio a tenuta ermetica e galleggiante pneumatico “sempre pieno” a temperatura al di sotto dei 18° C., oppure in serbatoi di acciaio inossidabile o di materiali inerti e non assorbenti, con il solo coperchio a tenuta ermetica ma completamente riempiti e, una volta aperti, il cui contenuto sia destinato all’immediato imbottigliamento per la commercializzazione, a temperatura inferiore a 18° C.;
  • non esiste un termine del certificato di analisi se l'olio viene conservato in recipienti di acciaio inossidabile o altri materiali inerti non assorbenti, sotto battente d'azoto/argon a temperatura costantemente compresa 15 e 18 gradi centigradi, o in vasche interrate porcellanate o in cemento vetrificato a temperatura compresa tra 15 ° e 18 ° c.; oppure in vasche in acciaio interrate , purchè isolate dalla terra da una struttura in cemento e mantenute ad una temperatura compresa tra 15 e 18 ° C..

A tal proposito le aziende confezionatrici dovranno indicare con apposita scheda allegata i serbatoi di stoccaggio e le caratteristiche che consentono le condizioni di conservazione secondo quanto previsto al predetto punto 5.2.

 

Vai alla pagina dell'"Organo di Controllo Olio DOP Aprutino Pescarese".

Riferimenti in quest\'area

Via conte di Ruvo 14, Pescara, Abruzzo, Italia
Telefono: +39 0854536216
Caricamento Google Maps.......attendere
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it