CCIAA Pescara

Premio "Ercole Olivario"

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Home » Aree tematiche » Regolazione del mercato » Agricoltura » Premio "Ercole Olivario"
Visure in inglese
Qualificazione filiere
Servizio di Mediazione
Verifiche PA
Fatture -PA
Atti depositati
Registro Imprese
Trail Abruzzo
Worldpass
Contratti di rete
Birtt
Servizio SNI
Centro Estero

Ercole OlivarioCONCORSO PER LA VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE OLEARIE TERRITORIALI ITALIANE “ERCOLE OLIVARIO 2019”

Il Premio Ercole Olivario vanta un’ampia risonanza sia a livello nazionale che internazionale ed è organizzato con il sostegno, tra gli altri enti, dall’Unione Regionale delle Camere di Commercio dell’Abruzzo.

E' disponibile il Regolamento e la modulistica per la partecipazione al Concorso Ercole Olivario 2019.

 

 

 

 

 

Regolamento 2019

L’unione Italiana delle Camere di commercio, industria, artigianato e  agricoltura, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia, il sostegno di ICE - Agenzia per la Promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, il supporto del sistema camerale nazionale, del Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA)- Centro di Ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari (IT), delle associazioni dei produttori olivicoli e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio di qualità italiano, indicono il Concorso Nazionale per l'assegnazione del Premio "ERCOLE OLIVARIO"che si terrà nella provincia di Perugia nel periodo 25-30 Marzo 2019.

Art.1 Scopi del Concorso

Il Concorso si propone di:

a)valorizzare gli oli extra vergini di oliva italiani certificati (dop,igp e biologici) e gli oli extravergini di oliva italiani, provenienti da diversi ambiti territoriali, selezionando ed indicando annualmente i migliori oli di qualità italiani;

b)sostenere gli operatori del settore che tendono al miglioramento della qualità del prodotto, con azioni che li aiutino a contraddistinguersi nel mercato globale e a commercializzare il proprio prodotto;

c) valorizzare la figura dell’assaggiatore italiano in quanto professionista in grado di promuovere, tramite l’esperienza del panel, la qualità dell’olio italiano, presso operatori e consumatori italiani ed esteri.

 

Art.2 Comitato di Coordinamento

Il Comitato di Coordinamento Nazionale (di seguito “Comitato”) è costituito dai rappresentanti di: Unioncamere Nazionale, Camera di Commercio di Perugia, Unioni regionali delle Camere di Commercio e singole Camere di Commercio che finanziano il premio, ICE-Agenzia per la Promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Ministero delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Ministero dello Sviluppo Economico, Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria (CREA)- Centro di Ricerca Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari (IT), Italia Olivicola, Unaprol.

Il Presidente del Comitato è il Presidente della Camera di Commercio di Perugia.

 

Art.3 Attività del Comitato

Il Comitato, che si riunisce presso Unioncamere, provvede a coordinare ed indirizzare tutte le operazioni inerenti alla predisposizione ed al funzionamento del Concorso. Il Comitato è garante del rispetto della normativa vigente in materia e dei principi ispiratori del Concorso con particolare riferimento alla qualità degli oli ammessi.

In particolare il Comitato:

·     nomina per un biennio il panel leader, selezionandolo fra i capi panel riconosciuti dal COI- Consiglio Oleicolo Internazionale con consolidata esperienza e rinomanza nazionale, preferibilmente appartenenti a enti o istituzioni pubbliche. I membri del Comitato, appositamente convocati per la nomina del panel leader, suggeriscono alla Segreteria del Concorso, almeno una settimana prima della riunione, uno o più nominativi. Il Comitato decide tenendo conto delle proposte pervenute. Al fine di garantire la turnazione del panel leader, lo stesso soggetto non può essere immediatamente rinominato dopo il biennio di carica. La carica di capo panel è a titolo onorifico;

·     decide i criteri per assegnare a ciascun territorio il numero di oli finalisti che accedono alle selezioni finali;

·     nomina la Giuria nazionale sulla base delle segnalazioni che pervengono dai territori regionali.

 

Art.4 Segreteria del Concorso

La Segreteria Nazionale del Concorso (di seguito “Segreteria”) è istituita presso la Camera di Commercio di Perugia ed è affidata a Promocamera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Perugia.

Alla Segreteria è demandata l'esecuzione delle decisioni adottate dal Comitato nonché le operazioni, comprese quelle amministrative, legate al buon svolgimento del Concorso.

 

Art.5 Oli partecipanti e categorie

Il Concorso Nazionale Ercole Olivario è riservato all’olio extra vergine d'oliva di qualità italiano e prevede la possibilità di partecipare a 2 distinte categorie:

a)   Oli a denominazione d’origine, già riconosciute in ambito comunitario (DOP ed IGP);

b)   Oli extravergini di oliva, la cui territorialità è attestata dal partecipante con autodichiarazione - da produrre secondo quanto previsto nella scheda di adesione.

Non sono ammessi al Concorso gli oli che vengono immessi sul mercato allo stato sfuso o comunque non confezionati nel rispetto della normativa europea e gli oli provenienti da olive per le quali non sia stata attestata la provenienza.

 

Art.6 Aziende partecipanti

Possono partecipare al Concorso, con un solo olio per ognuna delle due categorie dell’art 5:

a)   olivicoltori che producono olio con proprie olive, che detengono superficie olivetata

b)   frantoi che producono olio con proprie olive ovvero da olive provenienti dal territorio in cui è sita la struttura,

c)   oleifici cooperativi e organizzazioni di produttori, quali consorzi, cooperative e reti d’impresa che producono olio con olive dei propri soci, provenienti dal territorio in cui è sita la struttura

d)   soggetti sottoposti al sistema dei controlli, detentori, nella relativa zona d’origine, di prodotto pronto per l’immissione al consumo, con certificazione a denominazione d’origine.

Ciascun partecipante deve assicurare la commercializzazione in proprio di un lotto omogeneo documentato di almeno 10 ettolitri di prodotto.

Le aziende partecipanti devono essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio competente per territorio.

 

Art.7 Modalità di partecipazione

I soggetti che intendono partecipare al Concorso devono far pervenire domanda di partecipazione, completa degli allegati, al proprio referente territoriale come individuato all’allegato e), a partire dalla data di pubblicazione del seguente regolamento e fino al 31 Gennaio 2019. Qualora la documentazione risulti incompleta, deve essere integrata entro il termine comunicato dalla Segreteria pena esclusione dal Concorso.

Il prelievo dei campioni di olio partecipante viene effettuato presso le ditte partecipanti, con le modalità previste nel modello d) e prevede inoltre il controllo, da parte del prelevatore, della eventuale presenza di documentazione relativa al fascicolo aziendale ed al registro di carico e scarico relativo al lotto di partecipazione.

Per partecipare è prevista una quota d’iscrizione pari ad € 122,00 ( 100,00 +IVA ) per ciascun olio partecipante, da versare, pena esclusione dal concorso, a Promocamera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Perugia - codice IBAN IT 67 F0200803033000029459544 .

 

Art.8 Procedura di partecipazione per categoria olio DOP ed IGP

L’azienda che partecipa con un olio DOP/IGP deve inviare copia del documento della certificazione dop/igp almeno 10 giorni prima dell’espletamento del concorso.

La partita di olio certificata dop/igp non viene sigillata e in caso di vittoria finale la menzione sulle confezioni può figurare solo per la parte non ancora commercializzata.

Qualora l’azienda non fornisse la certificazione, l’olio partecipante/finalista viene inserito nella graduatoria degli extravergine e come tale sottoposto alla regolamentazione degli oli extravergini.

 

Art.9 Procedura di partecipazione per categoria olio extravergine

L’azienda che partecipa con un olio EXTRAVERGINE deve inviare l’autocertificazione attestante la territorialità dell’olio prodotto secondo le modalità previste nella domanda di partecipazione.

La partita di olio partecipante al Concorso viene identificata nel verbale di prelievo e come tale sigillata. Il prodotto sigillato non può essere commercializzato prima dell’espletamento delle procedure concorsuali salvo specifica richiesta autorizzata da parte della Segreteria. Nell’ipotesi di ammissione alle fasi finali, l’azienda deve inviare alla Segreteria copia dell’esito dell’esame chimico, chimico-fisico dell’ olio ammesso.

 

Art.10 Selezioni regionali

Presso le Unioni Regionali o singole Camere di Commercio o presso il CREA  vengono costituite le Commissioni di degustazione, composte da iscritti nell’elenco nazionale di tecnici ed esperti di oli di oliva extravergini e vergini, che operano con il metodo del panel test ed in base alla scheda di analisi sensoriale fornita dal Comitato.

I campioni di olio ammessi al Concorso vengono sottoposti all’esame organolettico a cura della Commissione di degustazione, muniti solamente di un numero distintivo al fine di assicurarne l'anonimato. Al fine di garantirne la regolarità, le operazioni di anonimizzazione sono eseguite a cura della Commissione di degustazione.

Per la categoria Extravergine il campione di olio che accede alle fase finale deve essere sottoposto ad un esame chimico, chimico–fisico presso uno dei laboratori di analisi autorizzatii o riconosciuti dal Ministero o indicati dal Comitato. La certificazione deve essere inviata all Segreteria del Concorso unitamente alla documentazione richiesta per la fase finale. Il costo delle analisi è a carico dell’azienda partecipante al Concorso.

Per la categoria Dop/Igp non è richiesto l’esame chimico, chimico-fisico.

La Commissione infine redige due distinte graduatorie, una per l’olio a denominazione d’origine ed una per l’olio extravergine d’oliva. Possono accedere alle fasi finali gli oli che hanno ottenuto un punteggio minimo pari a 60.

In occasione delle selezioni regionali, le Unioni o le Camere di Commercio Regionali sono invitate a promuovere uno specifico premio per gli oli regionali. Al fine di evitare confusione nei consumatori i riconoscimenti regionali non possono comunque figurare sulla confezione di olio. Le Unioni Regionali, singolarmente o in modo coordinato, possono pubblicizzare gli oli finalisti nelle manifestazioni promozionali, in Italia e all’estero, e stabilire intese con le catene di distribuzione locali.

 

Art.11 Procedure per le selezioni nazionali

Ciascun referente territoriale, deve inviare entro il 26 Febbraio 2019 alla Segreteria una nota attestante il numero delle imprese che hanno presentato domanda di partecipazione al Concorso nel rispetto dei requisiti previsti dal Regolamento.

Ciascun territorio regionale viene rappresentato alla selezione finale da un numero di  6 oli: in linea indicativa i primi tre oli classificati di ciascuna categoria (DOP/IGP, extravergine). Nel selezionare gli oli finalisti, ciascun territorio, tenendo conto di specifiche e particolari esigenze territoriali, può inviare un maggior numero di oli rappresentativi di una sola delle categorie.

La Commissione di degustazione invia alla Segreteria, entro il 12 Marzo 2019 n. 5 campioni di ciascun olio selezionato per accedere alla fase finale.Dei 5 campioni almeno due devono essere di prodotto già confezionato.

I campioni finalisti devono essere accompagnati dall’intera documentazione richiesta per la partecipazione al Concorso. Qualora la Segreteria richiedesse una integrazione della documentazione, questa deve pervenire entro e non oltre la data di consegna della documentazione al notaio. In caso contrario l’azienda viene esclusa dal Concorso.

 

Art.12 Premialità

Alle selezioni finali partecipano al massimo 100 oli provenienti da tutti i territori regionali.

Qualora il numero di 100 oli finalisti non venga raggiunto secondo le procedure ordinarie di cui all’art.11, la Segreteria procede all’assegnazione secondo criteri di premialità.

Il Comitato determina i criteri di premialità sulla base di parametri che tengono conto in misura proporzionale del numero di domande di partecipazione validamente presentate e del coinvolgimento territoriale nelle passate edizioni.

La segreteria comunica per ogni territorio il numero degli oli finalisti.

 

Art.13 Aziende finaliste

Le imprese che accedono alla fase finale devono versare per ciacun olio un’ulteriore quota di ad € 122,00 (100,00 +IVA ) a Promocamera – Azienda speciale della Camera di Commercio di Perugia, pena esclusione.

La quota dà diritto a ciascuna azienda finalista di usufruire dei seguenti servizi:

  • tempietto Ercole Olivario
  • attestato di partecipazione
  • scheda aziendale inserita all’interno della brochure promozionale Ercole Olivario
  • scheda aziendale inserita  nel sito web www.ercoleolivario.it
  • partecipazione agli eventi organizzati

Art.14 Selezione Nazionale e Giuria Nazionale

La Segreteria prende in carico i campioni finalisti consegnandoli al Notaio che procede ad una anonimizzazione distinta per categoria.

Gli oli anonimizzati vengono poi sottoposti all’esame organolettico di una Giuria Nazionale, costituita da n.16 degustatori, nominati dal Comitato su segnalazione dei territori regionali, scelti tra gli iscritti nell’elenco nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva extravergini e vergini, così come previsto dalla C.M. n.5 del 18 giugno 1999. In caso di mancata segnalazione da parte dei territori o indisponibilità dei giurati, il Comitato seleziona i giurati sulla base di segnalzioni che provengono dai membri del Comitato stesso. Nel nominare i componenti della giuria il Comitato, al fine di contribuire alla diffusione degli assaggiatori di olio di oliva, cerca di assicurare una presenza delle professionalità femminili come anche una rotazione fra gli iscritti all’elenco nazionale, non nominando, per quanto possibile, persone che già hanno partecipato ai lavori della Giuria nell’ultimo triennio. In merito alla composizione della Giuria Nazionale le decisioni del Comitato sono insindacabili. Qualora un giurato nominato dal Comitato non si presentasse alla prima seduta d’assaggio, la Segreteria, di concerto con il panel leader e il notaio, procede alla convocazione del giurato supplente, che deve presentarsi entro 24 ore, pena l’esclusione.

La Giuria Nazionale, guidata dal panel leader, effettua il saggio organolettico degli oli finalisti, con le modalità appositamente fissate dal Comitato e dal panel leader. Il giudizio della Giuria Nazionale, che opera a porte chiuse, è definitivo ed inappellabile. Della Giuria Nazionale non possono comunque far parte soggetti che hanno rapporti con le aziende partecipanti.

Il notaio garantisce gli aspetti formali e le modalità operative ed al termine dei lavori redige, per ogni categoria, una graduatoria di merito, in collaborazione con la Segreteria. Nel caso di risultati ex aequo, vengono presi in considerazione gli oli con coefficiente di variazione robusto inferiore.

A salvaguardia del prestigio delle aziende partecipanti al Concorso, non viene reso noto il punteggio assegnato ai singoli campioni.

 

Art.15 Oli premiati

Sono premiati gli oli che ottengono i primi due posti nelle due categorie (DOP/IGP ed EXTRAVERGINE) per le seguenti tipologie: a) fruttato leggero, b) fruttato medio, c) fruttato intenso.

Agli oli premiati viene conferito uno specifico premio costituito da una riproduzione artistica di rilevante pregio del tempio romano di Ercole Olivario.

 

Art.16 Premio Speciale Amphora Olearia

È prevista l’assegnazione del Premio Speciale “Amphora Olearia” alla miglior confezione fra quelle che concorrono alla fase finale del Premio Ercole Olivario. Il premio viene assegnato da una giuria di esperti, che valuta:

a)     completezza, chiarezza e contenuto, nel rispetto della normativa, delle informazioni al consumatore indicate nell’etichetta e nella retroetichetta (60% della valutazione finale);

b)    design e funzionalità della bottiglia (30% della valutazione finale);

c)     materiali impiegati per la confezione, che valorizzano la qualità e l’origine del prodotto (10% della valutazione finale).

I produttori finalisti che vogliono partecipare alle selezioni del Premio Speciale Amphora Olearia, devono inviare via mail alla Segreteria, almeno 10 giorni prima dell'espletamento del Concorso stesso, una nota riferita alla grafica utilizzata nell’etichetta e al nome dell’olio. Il materiale pervenuto viene anticipatamente sottoposto all’attenzione della Giuria “Amphora Olearia” per permetterne una valutazione attenta dei contenuti.

 

Art.17 Menzione speciale Olio Biologico

Al fine di diffondere e valorizzare gli oli extravergini ottenuti con metodi di agricoltura biologica e contribuire alla conoscenza e diffusione dell’agricoltura biologica, è istituita la Menzione Speciale “Olio Biologico” che viene  assegnata al prodotto, ottenuto con metodo biologico, che ottiene il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti e che non abbia già conseguito un premio per la categoria DOP/Igp o Extravergine.

 

Art 18 Premio “Giovane Imprenditore”

Il Comitato al fine di valorizzare ed incentivare i nuovi imprenditori agricoli, istituisce il Premio “Giovane Imprenditore” rivolto al titolare rappresentante dell’impresa con età fino a 40 anni.

Il premio viene assegnato all’imprenditore con l’olio che abbia ottenuto il punteggio maggiore tra i giovani imprenditori e che non abbia già conseguito un premio per la categoria DOP/Igp o Extravergine.

 

Art 19 MENZIONE “Monocultivar”

Il Comitato assegna la menzione “Monocultivar” al prodotto monocultivar che abbia ottenuto il punteggio più alto tra gli oli finalisti al Concorso e che non abbia già conseguito un premio per la categoria DOP/Igp o Extravergine.

Art.20 Premio Lekythos

Il Comitato assegna il Premio “Lekythos” in ricordo di Tonino Zelinotti, storico Panel Leader del Concorso e del Prof. GianFrancesco Montedoro, che ha contribuito alla realizzazione del concorso fin dalla prima edizione.

Al fine di favorire la conoscenza e la diffusione degli oli di qualità italiana all’estero, il premio viene concesso ad una personalità che si impegna nella diffusione della conoscenza dell’olio di qualità italiana in Italia e all’estero.

Art. 21 Comunicazione

Dell'assegnazione dei premi viene data comunicazione alla stampa ed agli altri organi di informazione. Gli oli vincitori entrano a far parte di un’attività di valorizzazione della cultura dell’olio grazie alla collaborazione con ICE - Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane.

Art. 22 Diposizioni sul riconoscimento

Le aziende titolari dell'olio premiato “Ercole Olivario” hanno diritto di menzionare il riconoscimento conseguito, nel rispetto della corretta informazione al consumatore, esclusivamente nella controetichetta della bottiglia, nella cartellonistica e simili, inserendo la dicitura “ Vincitore dell’anno ……… del Concorso Nazionale Ercole Olivario”.

La menzione sulle confezioni deve essere riportata solo per il lotto o la partita corrispondente al campione premiato e figurerà attraverso un apposito contrassegno fornito dalla Segreteria, su richiesta dell’azienda vincitrice.

Durante il corso dell’anno possono essere inoltre effettuati dei controlli sugli oli vincitori per verificare la compatibilità tra i campioni messi in commercio come oli vincitori Ercole Olivario ed il campione custodito presso la segreteria del Concorso. In assenza di compatibilità, l’olio vincitore viene escluso con provvedimento motivato adottato dagli organizzatori dal concorso stesso e all’azienda coinvolta viene vietata la partecipazione alle successive 3 edizioni del concorso stesso.

Modulistica e Modalità

I soggetti che possono partecipare al concorso devono, entro il 31 gennaio 2019, iscriversi on line collegandosi a:  www.planbweb.it
oppure inviando mail a promocamera@pg.camcom.it

riferimenti telefonici
075 9660589/639 Fax: 075 5748218

La quota d’iscrizione è pari ad € 122,00 (€ 100,00 +IVA) da versare a

Promocamera, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Perugia –  codice IBAN IT 67 F0200803033000029459544 pena esclusione dal concorso."

MODULISTICA.

Regolamento

Domanda DOP

Domanda Extra

Ultima modifica

22/01/2019

Riferimenti in quest\'area

Via conte di Ruvo 14, Pescara, Abruzzo, Italia
Orari al pubblico: mattino: dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 12,45
pomeriggio: martedì e giovedì dalle ore 15,00 alle ore 16,30
Telefono: +39 0854536216
Referente: 6487
Caricamento Google Maps.......attendere
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCCIAA

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB Srl www.internetsoluzioni.it