CCIAA Pescara

Posta elettronica Certificata

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS

PEC obbligatoriaPEC delle società

Entro il 29 novembre 2011 (termine ultimo fissato dall'art. 16 comma 6 del Decreto Legge n. 185/2008 convertito nella Legge n. 2/2009 - Leggi anche la circolare 224402 del 25 novembre 2011) tutte le società di persone e di capitali iscritte al Registro delle Imprese dovranno essere dotate di una casella di Posta Elettronica Certificata (PEC) alla quale chiunque, comprese le Pubbliche Amministrazioni, potrà trasmettere comunicazioni destinate all'impresa.

 

Chi è tenuto ad iscrivere la PEC al Registro Imprese

Per le società di nuova costituzione (a partire dal 29-11-2008) la comunicazione dell'indirizzo PEC va presentata al momento della richiesta di iscrizione della società nel Registro delle Imprese.
Per le società già costituite al 29/11/2008 la PEC deve essere comunicata al Registro Imprese obbligatoriamente entro e non oltre il 29/11/2011.

Obbligate alla comunicazione sono:

  • le società di capitali e di persone;
  • le società semplici;
  • le società cooperative;
  • le societa in liquidazione;
  • le società estere che hanno in Italia una o più sedi secondarie.

 

PEC per le Imprese individuali

I commi 1 e 2 dell’art. 5, della L. 17 dicembre 2012, n. 221, di conversione del D.L. 18 ottobre 2012, n. 179, hanno confermato l'obbligo di indicare il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC), da parte delle imprese individuali che presentano domanda di prima iscrizione al Registro delle imprese o all'Albo delle imprese artigiane, decorre dal 20 dicembre 2012 e non più dal 20 ottobre 2012, come previsto dal D.L. n. 179/2012.

Le imprese individuali attive e non soggette a procedura concorsuale, sono tenute a depositare, presso l'ufficio del Registro delle imprese competente, il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) entro il 30 giugno 2013, e non più entro il 30 dicembre 2013, come previsto dal D.L. n. 179/2012.
Cambiano anche i tempi di sospensione della domanda. L'ufficio del Registro delle imprese che riceve una domanda di iscrizione da parte di un'impresa individuale che non ha iscritto il proprio indirizzo di posta elettronica certificata, in luogo dell'irrogazione della sanzione prevista dall'articolo 2630 del Codice civile, sospenderà la domanda fino ad integrazione della domanda con l'indirizzo di PEC e comunque per quarantacinque giorni; trascorso tale periodo, la domanda si intende non presentata.
Si ricorda che tale comunicazione è esente dall'imposta di bollo e da diritti di segreteria.

Il Ministero dello Sviluppo economico si è recentemente espresso con nota n. 53687 del 2.4.2013 affermando che è "necessario che l’indirizzo PEC dell’impresa sia ricondotto esclusivamente ed unicamente all’imprenditore stesso, senza possibilità di domiciliazione presso soggetti terzi".
In sede di verifica della pratica, è stato quindi inserito un controllo automatico per verificare se l'indirizzo dichiarato è già presente perché riferito ad altra impresa

 

È ATTIVA LA PROCEDURA SEMPLIFICATA PER PEC IMPRESE INDIVIDUALI

E’ attivo dal 25 marzo 2013 un nuovo servizio di Infocamere che consente l’iscrizione “on line” al Registro Imprese dell’indirizzo P.E.C. (posta elettronica certificata) degli imprenditori individuali.

Per usufruire del servizio occorre:

  • essere il titolare dell'impresa;

  • disporre di una casella PEC;

  • essere in possesso di un dispositivo di firma digitale.

L'iscrizione della PEC non prevede alcun onere in diritti, bolli e tariffe.

Clicca qui per accedere al servizio

 

 

Chi è escluso dall'obbligo di iscrizione della PEC al Registro Imprese

Tutte le imprese che non sono costituite in forma societaria.

Importante:
La posta certificata (denominata CEC-PAC) distribuita al cittadino dal Ministero della Pubblica Amministrazione è riservata "al cittadino" e non può essere utilizzata dalle imprese per l'adempimento di cui si tratta.

 

Verifica se la tua PEC è iscritta al Registro delle Imprese

Su www.registroimprese.it puoi verificare se la tua PEC è già iscritta.

 

Sanzioni

In caso di omessa o ritardata richiesta di iscrizione di indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC) si applicano le sanzioni previste dell’art. 2630 del Codice Civile.

 

Quali sono i costi per l'iscrizione e la variazione della PEC al Registro Imprese

Sia l'iscrizione sia la variazione dell'indirizzo di PEC al Registro delle Imprese per i soggetti obbligati (società di persone e di capitali) sono esenti da bolli, diritti e tariffe.

L'esenzione non è invece prevista per la comunicazione (facoltativa) dell'indirizzo PEC da parte dei soggetti non obbligati (imprenditori individuali etc.).

 

Come fare per iscrivere o modificare la PEC al Registro Imprese

La comunicazione va effettuata per via telematica (mediante Comunicazione Unica), con le consuete modalità previste per le comunicazioni al Registro Imprese o, in alternativa, con una procedura semplificata on line.
Il soggetto legittimato/obbligato ad effettuare l’adempimento è il legale rappresentante della società.

Attenzione: le versioni dei software devono essere aggiornate all’ultima disponibile

con Fedraplus

Modello base S2

Riquadro B “estremi dell’atto”

Codice atto:  “A99”  (Il dato non è obbligatorio)

Forma atto:  C “comunicazione”

Data atto:  “giorno di spedizione della pratica”

allegato statuto/patto integrale: “no”

Riquadro 5 “indirizzo della sede legale”

 

- Non selezionare mai il bottone “sede in anagrafica” ma compilare esclusivamente il campo “e-mail certificata” inserendo solo il nome ed il dominio e non anche il simbolo @.

 

Alla domanda di modifica anagrafica proposta dal programma rispondere in modo affermativo.

- con Starweb

Menù “Comunicazione unica impresa”
Adempimento:  Variazione
Selezionare un’impresa da modificare -> continua
Scegliere l’adempimento “PEC” nel box “Dati Sede” ->continua
Data atto: “indicare il giorno di spedizione della pratica” -> avanti

- con la procedura semplificata on-line che permette ai legali rappresentanti delle società, in possesso del dispositivo di firma digitale, di effettuare in completa autonomia l'adempimento. Per collegarti al sito clicca qui

 

 

La casella PEC iscritta al Registro Imprese è scaduta?

Le caselle di Posta Elettronica Certificata sono attive fino al raggiungimento della data di scadenza.
In prossimità della scadenza è necessario contattare il Gestore del servizio e provvedere al rinnovo del certificato.

In caso di rinnovo, anche successivo alla scadenza, qualora non ci sia stata variazione nell'indirizzo PEC già comunicato, non è necessaria alcuna dichiarazione aggiuntiva al Registro Imprese.

 

Scarica la Guida alla compilazione della pratica di Comunicazione Unica per la dichiarazione della PEC delle società (clicca qui).

La circolare n° 224402 del 25 novembre 2011 del Ministrero dello Sviluppo Economico recita: "... in questa prima fase di applicazione della disposizione sopra richiamata e per evitare contenzioso di presumibile esito sfavorevole, di astenersi dall'applicare le sanzioni previste dall'art. 2630 del codice civile alle Società o ai soggetti che non abbiano provveduto a comunicare al registro delle imprese l'indirizzo di posta elettronica certificata, ai sensi del ripetuto art. 16, c.6, entro il termine del 29 novembre.  ... almeno fino all'inizio del nuovo anno, si suggerisce di ritenere quindi, in generale, come "corretto adempimento" anche quello tardivo effettuato entro tale data."  Leggi tutta la circolare.

Riferimenti in quest\'area

Viale Conte di Ruvo, 14, Pescara, Pescara, 65127, Abruzzo, Italia
Caricamento Google Maps.......attendere
Via Conte di Ruvo,2 Pescara, Abruzzo, Italia
Telefono: +39 0854536232
Caricamento Google Maps.......attendere
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it