CCIAA Pescara

Novita'

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS

Proroga Diritto annuale 2014

Il DPCM del 13/06/2014 ha disposto la proroga dei termini di effettuazione dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni presentate dai soggetti che esercitano attività economiche per le quali sono stati elaborati gli studi di settore.

La scadenza del 16 giugno è stata prorogata al 7 luglio 2014.

Dall'8 luglio 2014 al 20 agosto 2014 si potranno effettuare i versamenti con la maggiorazione dello 0,4%.

Resta inteso che le imprese che non rientrano nelle casistiche individuate dalla norma rimane confermata la scadenza del 16 giugno 2014 con la possibilità di effettuare il versamento entro il 16 luglio 2014 con la maggiorazione dello 0,40%.

 

Errati versamenti da parte dei contribuenti.

Con la Circ. n. 27/E del 2 agosto 2013, l'Agenzia delle Entrate ha fornito chiarimenti in relazione ad alcune questione tra cui, in particolare, in merito all'insufficiente versamento dell'imposta e della maggiorazione del "termine lungo" e all'efficacia del ravvedimento in presenza di versamenti carenti.

Il Ministero dello Sviluppo economico (MISE), con la Circolare n. 172574 del 22/10/2013, nel rispondere alle richieste di chiarimenti da parte di alcune Camere di Commercio, ha ritenuto che i criteri nell'applicazione delle sanzioni, adottati dall'Agenzia delle Entrate con la circ. n. 27/E, siano da ritenersi applicabili anche al diritto annuale, uniformando, pertanto il proprio orientamento a quello dettato dall'Agenzia delle Entrate.
Tra le principali novità introdotte, si evidenzia che, in base ai nuovi principi, gli omessi versamenti di diritto annuale, parziali o totali, saranno sanzionati con l'applicazione dell'aliquota del 30% sul non versato e non più sul totale come in precedenza.
Le Camere di Commercio provvederanno ad uniformare i propri comportamenti a quelli individuati dall'Agenzia delle Entrate, a partire dai Ruoli resi escutivi successivamente all'emanazione della Circolare Mise n. 172574.
In relazione ai Ruoli già resi esecutivi, nel caso di cartelle già notificate ma non ancora definitive e su istanza del contribuente, le Camere di Commercio provvederanno alla rideterminazione della sanzione, tenendo conto dei nuovi principi; nel caso, invece, di cartelle già definitive, sempre su istanza del contribuente, le Camere valuteranno l'opportunità in autotutela di rideterminare la sanzione.
Come ribadito dall'Agenzia delle Entrate e dal Mise, per le sanzioni già irrogate con provvedimento definitivo, non è ammessa la ripetizione di quanto già pagato.
Leggi la Circolare n° 172574 del 22/10/2013 del MISE

 

Calcolo del diritto annuale

E' disponibile un foglio excel configurato per poter calcolare facilmente l'ammontare del  diritto annuale dovuto dalle aziende.

Clicca qui per scaricarlo.

Ultima modifica

03/07/2014
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it