CCIAA Pescara

Disposizioni comuni per le societa' di capitali

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Visure in inglese
Qualificazione filiere
Servizio di Mediazione
Verifiche PA
Fatture -PA
Atti depositati
Registro Imprese
Trail Abruzzo
Worldpass
Contratti di rete
Birtt
Servizio SNI
Centro Estero

ATTI MODIFICATIVI DELLO STATUTO

Con la legge 340/00 l’omologazione degli atti societari è stata limitata ad ipotesi residuali nei casi in cui il notaio non ritenga adempiute le condizioni richieste dalla legge per l’iscrizione dell’atto. Nel caso di iscrizione di atti omologati, alla domanda di iscrizione dovrà essere allegato il file contenente il decreto di omologa emesso dal Tribunale, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

In questi casi il soggetto legittimato a richiedere l’iscrizione nel R.I. è un componente dell’organo amministrativo.

 

10.1 MODIFICAZIONE DELLATTO COSTITUTIVO O DELLO STATUTO(ARTT. 2365, 2375, 2436, 2480 C.C.)

TERMINE: 30 giorni data atto

codice atto: A05

  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta dal notaio, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

  • Se vengono modificati i poteri di rappresentanza e/o l’oggetto sociale, gli stessi dovranno essere riportati per esteso nel Modulo S2.

  • Modello S con la nuova situazione del capitale, se questo è stato modificato e la modifica riguarda la sottoscrizione.

Allegati:

  • verbale dell’assemblea con le maggioranze previste per la modifica dell’atto costitutivo redatto per atto pubblico, allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI.

  • Diritti di segreteria € 90,00 (con supporto informatico €120,00)

  • Imposta di bollo € 65,00 

10.2 TRASFERIMENTO SEDE IN ALTRO COMUNE DELLA STESSA PROVINCIA(ARTT. 2436, 2365, 2375, 2480 C.C.)

TERMINE: 30 giorni data atto

  • codice atto: A05

  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta dal notaio con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

  • verbale dell’assemblea, redatto per atto pubblico, con le maggioranze previste per la modifica dell’atto costitutivo seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI..

  • Diritti di segreteria € 90,00 (con supporto informatico €120,00)

  • Imposta di bollo € 65,00 

Attività soggette ad autorizzazione amministrativa

Nel caso la società eserciti una attività soggetta ad autorizzazione amministrativa (comune, questura, ecc.) è necessario allegare la prova di avvenuta presentazione della domanda di trasferimento alla competente amministrazione (o indicarne gli estremi).

 

10.3 TRASFERIMENTO SEDE NELLAMBITO DELLO STESSO COMUNE (VARIAZIONE INDIRIZZO) (ART. 111-TER DISP.ATT. C.C.)

TERMINE: nessuno

  • codice atto: A99

  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta da un componente dell’organo amministrativo, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

  • Diritti di segreteria € 30,00 (con supporto informatico €50,00)

  • Imposta di bollo € 65,00 

Attività soggette ad autorizzazione amministrativa

Nel caso la società eserciti una attività soggetta ad autorizzazione amministrativa (comune, questura, ecc.) è necessario allegare la prova di avvenuta presentazione della domanda di trasferimento alla competente amministrazione (o indicarne gli estremi).

N.B.: Il trasferimento di sede nell’ambito dello stesso Comune può essere effettuato senza modificare lo statuto a condizione che questo contenga l’indicazione della sede con riferimento al solo Comune e non anche alla via e numero civico.

 

10.4 TRASFERIMENTO SEDE DA ALTRA PROVINCIA (ART. 2436, 2365, 2375, 2480 C.C)

ADEMPIMENTO DA ESEGUIRE NELLA SOLA PROVINCIA DI DESTINAZIONE

TERMINE: 30 giorni data atto

Ai sensi dell’art. 3 del DPR n. 558/1999 l’adempimento deve essere effettuato solo presso la Camera di Commercio ove si trasferisce la sede. Questa ne darà comunicazione alla Camera di Commercio di provenienza, che provvederà alla cancellazione.

  • codice atto: A02

  • Modulo S2. La distinta, compilata nei riquadri 5 “indirizzo della sede legale” e 29 “trasferimento della sede legale”, dovrà essere sottoscritta dal notaio con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

  • Nel caso in cui con il trasferimento di sede si sia proceduto anche al rinnovo delle cariche sociali, oltre a compilare gli intercalari P per comunicare le nomine, la distinta dovrà anche essere sottoscritta dai componenti dell’organo amministrativo e di controllo nominati.

  • Modello S da compilare solo in caso di variazione della compagine sociale

Allegati:

  • verbale dell’assemblea con le maggioranze previste per la modifica dell’atto costitutivo allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI.

  • Per S.p.A. e S.a.p.A., se previsto dallo statuto, è possibile allegare il verbale dell’organo amministrativo, redatto per atto pubblico.

  • Diritti di segreteria € 90,00 (con supporto informatico € 120,00)

  • Imposta di bollo € 65,00 

Attività esercitata

Per l’inizio dell’attività nella provincia di destinazione deve essere allegato il Modulo S5 o UL.

Se si vuole continuare l’attività presso la vecchia sede è necessario allegare al modello S2 il modello S5 per la denuncia dell’attività prevalente e comunque presentare presso la CCIAA di provenienza il Modulo UL (comprese le eventuali autorizzazioni nel caso l’attività vi sia soggetta).

 

Praticamente il modello S5 va sempre allegato al modello S2 per denunciare l’inizio attività presso la nuova sede e/o per denunciare l’attività prevalente dell’impesa. Resta inteso che questo adempimento deve avvenire a seguito della registrazione di un fatto economico avvenuto e riscontrabile (tipo apertura UL o inizio attività presso la nuova sede) (in pratica un mod. S2 di trasferimento + modello S5 solo per l’attività prevalente dell’impresa, senza che sia presente alcuna UL operativa sul territorio nazionale non è accettabile, cioè l’attività prevalente deve essere denunciata a seguito di un modello REA).

 

Si ricorda altresì che esistono Unità locali che non attivano l’impresa (ufficio amministrativo, deposito di merci proprie).

 

Diritto annuale

Si ricorda che in tal caso il diritto annuale è dovuto solamente alla Camera di Commercio ove era ubicata la sede dell’impresa al 1° gennaio.

 

10.5 TRASFERIMENTO SEDE PER VARIAZIONE TOPONOMASTICA

TERMINE: nessuno

  • codice atto: A99

  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta da un componente dell’organo amministrativo con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

  • attestazione del Comune ovvero compilazione del Modulo NOTE in cui deve essere indicato che trattasi di variazione toponomastica.

  • Diritti di segreteria NON PREVISTO

  • Imposta di bollo NON PREVISTO

Per la Camera di Commercio di Teramo e Chieti: Diritti € 30,00; Imposto di bollo € 65,00.

  

10.6 TRASFERIMENTO SEDE ALL’ESTERO (ART. 25 l. 218/1995; ART. 2436 C.C.)

 

E’ il caso in cui la società intenda trasferire la sede legale all’estero ed essere cancellata dal Registro Imprese italiano senza dover operare la liquidazione in Italia.

Il notaio, che riceve la delibera, dovrà verificare la concreta compatibilità della decisione assunta con la normativa del Paese prescelto, accertando che sia ammesso il trasferimento di sede e non sia prevista invece: (i) una normativa interna al Paese di destinazione che imponga la costituzione4 della società secondo le leggi proprie di quel Paese (con conseguente necessità di operare lo scioglimento e la liquidazione della società in Italia; (ii) una normativa secondo la quale la cancellazione dal Registro delle Imprese italiano sia in contrasto con la necessità di mantenere il riferimento alla normativa italiana .

In questa ipotesi, l’efficacia della delibera deve intendersi sospensivamente condizionata al riconoscimento del trasferimento medesimo da parte dell’ordinamento di destinazione (condizione legale che si aggiunge alla condizione legale di is frizione della delibera al registro imprese di cui all’art. 2436 co. 5 c.c.), riconoscimento che è accertato se la società trasferendo dimostra di avere ottenuto l’iscrizione presso l’Autorità competente in base alle leggi del Paese di destinazione

In considerazione del descritto condizionamento dell’efficacia della delibera di trasferimento sede, gli adempimenti pubblicitari connessi alla delibera medesima saranno articolati in due momenti:

 

I° adempimento

TERMINE: 30 giorni data atto

  • codice atto: A05

  • Modulo S2. (quadri A, B e NOTE – dove potrà essere specificato che il trasferimento deliberato avrà efficacia solo con il riconoscimento del Paese di destinazione) . La distinta dovrà essere sottoscritta da notaio, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

  • verbale dell’assemblea, con le maggioranze previste per la modifica dell’atto costitutivo redatto da notaio, allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI .

  • Diritti di segreteria pari a Euro 90,00 (con supporto informatico Euro 120,00)

  • Imposta di bollo pari a Euro 65,00 

A fronte di questo adempimento, l’Ufficio pubblicherà l’atto nell’archivio ottico degli atti e dei documenti, evidenzierà l’iscrizione dello stesso nello storico della visura ed in corrispondenza di tale iscrizione aggiungerà la seguente informazione “delibera di trasferimento della sede sociale all’estero, atto sottoposto a condizione sospensiva”, non modificherà l’indirizzo della sede legale della società che rimarrà, pertanto, quello italiano, in relazione al fatto che il trasferimento sede non è ancora diventato efficace. 

II° adempimento

TERMINE: nessuno

  • codice atto: A14

  • Modulo S3 (quadri 6/A) La distinta dovrà essere sottoscritta da notaio, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.

  • certificato di iscrizione presso la competente autorità locale,tradotto con traduzione asseverata e legalizzato o appostillato dalla competente autorità diplomatica o consolare italiana, allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI .

  • Diritti di segreteria pari a Euro 90,00 (con supporto informatico Euro 120,00)

  • Imposta di bollo pari a Euro 65,00 

A fronte di questo adempimento, l’Ufficio cancellerà la società dal Registro Imprese, indicando come causale di cancellazione, in corrispondenza della relativa trascrizione, la seguente: “trasferimento della sede legale all’estero- indirizzo (come desunto dal certificato allegato)”.

Ultima modifica

17/10/2011
Leggi anche

Focus correlati

22-01-2018
Da domani 23 gennaio 2018, coloro che devono rivolgersi allo sportello Firma Digitale/Carte tachigrafiche della sede di ....
18-01-2018
Il Ministero dello Sviluppo Economico con nota n. 26505 del 16/01/2018 ha ritenuto non necessario aggiornare le misure ....
12-12-2016
Formazione gratuita ed accesso agevolato al credito. Questi sono i contenuti di "Crescere Imprenditori in Abruzzo", ....
09-12-2016
Torna la pillola settimanale d'informazione della Camera di Commercio di Pescara e del Centro Estero delle Camere ....
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it