CCIAA Pescara

Altri atti

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Visure in inglese
Qualificazione filiere
Servizio di Mediazione
Verifiche PA
Fatture -PA
Atti depositati
Registro Imprese
Trail Abruzzo
Worldpass
Contratti di rete
Birtt
Servizio SNI
Centro Estero
28.1 ISCRIZIONE DOMANDA DI ARBITRATO E ATTI COLLEGATI(ART. 35 DLGS. 5/2003)
TERMINE: nessuno
  • codice atto: A99
  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta da un amministratore o dal soggetto che ha richiesto il giudizio arbitrale, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI.
Allegati:
  • domanda di arbitrato (o atto collegato), allegata seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI.
  • Diritti di segreteria € 30,00
  • Imposta di bollo € 65,00 (se società di capitali); € 59,00 (se società di persone).
 
L’Ufficio riceve in deposito solo la domanda di arbitrato proposta dalla società o in suo confronto.
 
28.2 ISCRIZIONE DELLORDINANZA DI SOSPENSIONE DEL PROVVEDIMENTO IMPUGNATO CON DOMANDA DI ARBITRATO E DEL LODO ARBITRALE
(ART. 35 DLGS. 5/2003)
TERMINE: nessuno
  • codice atto: A99
  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta da un amministratore, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI –
  • Ordinanza di sospensione, allegata seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI - e/o il lodo arbitrale (nel caso sia un arbitrato rituale va allegato anche il decreto del Tribunale che rende esecutivo il lodo) allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI;
  • Diritti di segreteria pari a Euro 90,00 (con supporto informatico Euro 120,00)
  • Imposta di bollo pari a Euro 65,00 (se la società è una società di capitali)
  • Imposta di bollo pari a Euro 59,00 (se la società è una società di persone) 
 
28.3 ISCRIZIONE DELL’ACCORDO DI RISTRUTTURAZIONE DEI DEBITI
(ART. 182 BIS R.D. 267/42)
TERMINE: nessuno
  • codice atto: A99
  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta da un amministratore, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI –
  • Accordo di ristrutturazione dei debiti, allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI;
  • Diritti di segreteria pari a Euro 90,00 (con supporto informatico Euro 120,00)
  • Imposta di bollo pari a Euro 65,00 (se la società è una società di capitali)
  • Imposta di bollo pari a Euro 59,00 (se la società è una società di persone)
 
 
28.4 RAPPORTO RIEPILOGATIVO DELLE ATTIVITA’ SVOLTE DAL CURATORE
(art. 33 R.D. 267/1942)
TERMINE: 15 giorni dalla scadenza del termine concesso al comitato dei creditori per fare osservazioni
  • codice atto: A15
  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta dal curatore, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI –
  • Modello NOTE con l’indicazione della data di scadenza del termine per il deposito delle osservazioni nella cancelleria del tribunale.
  • Rapporto riepilogativo completo di conto gestione e delle eventuali osservazioni allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI;
  • Diritti di segreteria pari a Euro 10,00 (con supporto informatico Euro 20,00) 
 
28.5 COMUNICAZIONE PER INSINUAZIONI AL PASSIVO FALLIMENTARE art. 29 DL n.78-2010
Dal 1 giugno 2010 il Curatore fallimentare nominato con sentenza di fallimento o con decreto del Tribunale, dopo aver fatto pervenire al Giudice Delegato la propria accettazione, deve comunicare al Registro Imprese entro i successivi 15 giorni, tramite Comunicazione Unica, i dati necessari ai fini dell'eventuale insinuazione al passivo della procedura concorsuale.
Di seguito le indicazioni per predisporre la pratica di Comunicazione Unica
NORMATIVA:
Art.29 DL N.78-2010; Art. 27L.F.; Art. 29 L.F. ; DPR 322/1998
TERMINE: 15 giorni dalla data di accettazione dell’incarico presso il Tribunale
OBBLIGATO AL DEPOSITO: il Curatore fallimentare
MODULISTICA E COMPILAZIONE: Compilazione di un modello digitale S2 riquadro 20 – tipo atto/fatto 008 (Dal 3 Agosto 2010 a seguito di Nota Operativa di Unioncamere il codice atto da utilizzare è 008 ), Int P per le informazioni relative al curatore fallimentare.
 Nel campo descrittivo del riquadro 20 devono essere indicati gli elementi previsti dall’art. 92 L.F, ed in particolare la data fissata per l’esame dello stato passivo e la data entro cui vanno presentate le domande di insinuazione al passivo fallimentare nonché ogni altra informazione utile per agevolare la presentazione di tali domande.)
 Esente da bollo
 Diritti di segreteria €. 10,00
N.B.:E’ necessario presentare con la Comunicazione Unica anche il modello per l’Agenzia delle Entrate.
 
 
28.6 COMUNICAZIONE DELL’INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA
(Art. 16 del D.Lgs 185/2008 convertito in Legge n. 2/2009)
TERMINE: 29 novembre 2011
  • codice atto: A99
  • Modulo S2.(riquadro 5) La distinta dovrà essere sottoscritta da un componente dell’organo amministrativo, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI –
  • Diritti di segreteria:ESENTE
  • Imposta di bollo: ESENTE 
 
28.7 COMUNICAZIONE DELLA VARIAZIONE DELL’INDIRIZZO DI POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA
(Art. 16 del D.Lgs 185/2008 convertito in Legge n. 2/2009)
TERMINE: nessuno
  • codice atto: A99
  • Modulo S2.(riquadro 5) La distinta dovrà essere sottoscritta da un componente dell’organo amministrativo, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI –
  • Diritti di segreteria:ESENTE
  • Imposta di bollo: ESENTE
 
28.8 CONTRATTO DI RETE (art. 3, co. 4-ter e 4 quater D.L. 10.2.2009 n. 5 conv. L.9.4.2009 n. 33)
TERMINE: nessuno
  • codice atto: A99
  • Modulo S2. La distinta dovrà essere sottoscritta dal notaio o da un componente dell’organo amministrativo, con le modalità indicate nelle NOTE GENERALI –
  • Copia dell’atto notarile, allegato seguendo le indicazioni previste nelle NOTE GENERALI
  • Diritti di segreteria:: pari a Euro 90,00 (con supporto informatico Euro 120,00)
  • Imposta di bollo pari a Euro 65,00 (per le società di capitali) o Euro 59,00 (per le società di persone)
 
N.B.: Il contratto di rete va depositato per l’iscrizione nella posizione registro imprese di ogni impresa contraente.

Ultima modifica

14/10/2011
Leggi anche

Focus correlati

18-01-2018
Il Ministero dello Sviluppo Economico con nota n. 26505 del 16/01/2018 ha ritenuto non necessario aggiornare le misure ....
12-12-2016
Formazione gratuita ed accesso agevolato al credito. Questi sono i contenuti di "Crescere Imprenditori in Abruzzo", ....
09-12-2016
Torna la pillola settimanale d'informazione della Camera di Commercio di Pescara e del Centro Estero delle Camere ....
21-10-2016
Si chiama "Benvenuta Impresa", il nuovo portale del sistema camerale italiano che racchiude tutti gli strumenti ....
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it