CCIAA Pescara

Agenti, mediatori e spedizionieri

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Home » Aree tematiche » Anagrafica e certificazione » Agenti, mediatori e spedizionieri
Operative, dal 12 maggio 2012, le nuove procedure per l’esercizio l'attività di agente di affari in mediazione, agente e rappresentante di commercio, mediatore marittimo e spedizioniere.

Prorogato il termine ultimo di regolarizzazione: 30 settembre 2013.

Il 12 maggio 2012 sono entrati in vigore i Decreti adottati il 26 ottobre 2011 dal Ministero dello Sviluppo Economico che, in attuazione degli articoli 73, 74, 75, 76 ed 80 del Decreto legislativo 26 marzo 2010 n. 59 (attuazione della Direttiva 2006/123/CE relativa ai servizi nel mercato interno, cd “Direttiva Servizi”), disciplinano le modalità di iscrizione nel Registro Imprese e nel REA degli agenti d’affari in mediazione, degli agenti e rappresentanti di commercio, dei mediatori marittimi e degli spedizionieri, realizzando la definitiva soppressione dei relativi Albi, Ruoli ed elenchi.

I Decreti in questione, pubblicati sulla G.U. n. 10 del 13 gennaio 2012, che, si ritiene opportuno sottolineare, non modificano i requisiti professionali e morali richiesti per l’esercizio dell’attività, regolamentano sia l’avvio di nuove attività a far data dal 12 maggio 2012, che il transito nel Registro delle Imprese o nel REA dei soggetti iscritti fino a tale data nei soppressi Albi e Ruoli.

In particolare:

1.NUOVE ISCRIZIONI I soggetti che intendono iniziare una delle attività in oggetto dovranno presentare, esclusivamente per via telematica e tramite la procedura “COMUNICA”, una SCIA (segnalazione certificata di inizio attività), utilizzando l’apposito modello ministeriale. La SCIA dovrà essere allegata alla domanda di iscrizione o alla denuncia di inizio attività da presentarsi all’Ufficio del Registro delle Imprese (attraverso la modulistica in uso) corredata dalle certificazioni e dalle dichiarazioni previste dalla legge. Il possesso dei requisiti di idoneità previsti dalla legge per lo svolgimento dell’attività è attestato mediante la compilazione della sezione “REQUISITI” di ciascun modello (“MEDIATORI”, “ARC”, “MEDIATORI MARITTIMI” e “SPEDIZIONIERI”). La data di inizio di attività dovrà coincidere con la data di presentazione della domanda. E’ prevista la presentazione di una SCIA per ogni unità locale operativa.

2. SOGGETTI IN ATTIVITA’ PRIMA DEL 12.5.2012
Le imprese che, alla data del 12 maggio 2012, risultano iscritte al Registro delle Imprese per una delle attività citate dovranno inviare, entro il 12 maggio 2013 prorogato al 30 settembre 2013, un’apposita comunicazione al Registro delle Imprese, utilizzando l’apposito modello ministeriale (MEDIATORI”, “ARC”, “MEDIATORI MARITTIMI” e “SPEDIZIONIERI”) compilato nella sezione “AGGIORNAMENTO POSIZIONE RI/REA”, (link) contenente i dati aggiornati relativi alle sedi ed unità locali, nonchè ai soggetti abilitati che svolgono tali attività per conto dell’impresa, inoltrandola per via telematica all’Ufficio del Registro delle Imprese.

3. PERSONE FISICHE NON IN ATTIVITA’
Coloro che risultano iscritti nei soppressi Albi e Ruoli ma che,alla data del 12 maggio, non svolgono l’attività presso alcuna impresa, possono, entro il 12 maggio 2013 prorogato al 30 settembre 2013, iscriversi nell’apposita sezione del REA compilando l’apposita modulistica ministeriale e inoltrandola telematicamente. Tale adempimento non riguarda peraltro gli spedizionieri.
Ulteriori informazioni sulla modulistica e sulle modalità informatiche richieste per i nuovi adempimenti saranno pubblicate non appena disponibili.

Nell’invitare gli interessati ad un’attenta lettura dei Decreti si ritiene opportuno focalizzare l’attenzione sulle seguenti AVVERTENZE:

  • Le imprese iscritte nei Ruoli ed Elenchi (mediatori, agenti e rappresentanti di commercio e spedizionieri) e attive (iscritte quindi al Registro Imprese) che non provvedono, entro il 12 maggio 2013 prorogato al 30 settembre 2013, all’invio della comunicazione di aggiornamento di cui al punto 2) sono soggette a provvedimento di inibizione alla continuazione dell’attività da adottarsi dal Conservatore del Registro delle Imprese.
  • Il termine di un anno (scadente il 12 maggio 2013 (prorogato al 30 settembre 2013) assegnato alle persone fisiche, iscritte al ruolo mediatori o agenti e rappresentanti di commercio che non svolgono l’attività presso alcuna impresa, ai fini dell’iscrizione nell’apposita sezione del REA di cui al punto 3), è previsto a pena di decadenza. Tuttavia l’iscrizione nel soppresso ruolo costituisce requisito professionale per l’avvio dell’attività nei 5 anni (per gli agenti e rappresentanti di commercio) o nei 4 anni (per i mediatori) successivi al 12 maggio 2013 prorogato al 30 settembre 2013.

Si ritiene inoltre utile sottolineare quanto segue:

A partire dal 10 agosto 2012, il deposito dei moduli e formulari utilizzati nell’esercizio della professione di mediatore, potrà essere effettuato solo per via telematica mediante la compilazione della sezione “FORMULARI” del modello “MEDIATORI” SECONDO LE MODALITA' RIPORTATE NELL’ART. 6 DEL Decreto.

Dal 12 maggio 2012, i soggetti che cessano di svolgere l’attività di mediazione o di agenzia o rappresentanza commerciale come titolari di impresa o come collaboratori di impresa, dovranno, entro 90 giorni dalla cessazione dell’attività, a pena di decadenza, iscriversi nell’apposita sezione del REA tramite la compilazione e presentazione per via telematica dell’apposito modello “MEDIATORI” o “ARC” compilati nelle parti previste dai Decreti. L’iscrizione in questa sezione garantirà il mantenimento dell’abilitazione.

 

Come reperire la modulistica per l’inoltro della SCIA

I modelli per comunicare l'iscrizione/denuncia attività al Registro Imprese/Rea e successive modifiche sono disponibili direttamente nell'applicativo ComunicaStarweb (funzione “definisci SCIA”, disponibile dopo aver terminato l’inserimento dei dati relativi all’impresa) e devono essere sottoscritti digitalmente dall’imprenditore o dal rappresentante legale della società.
In via provvisoria, se l’imprenditore o il rappresentante legale della società sono sprovvisti di firma digitale,la modulistica generata dall’applicativo ComunicaStarweb potrà essere sottoscritta digitalmente dall’intermediario o dal professionista incaricato ma dovrà essere allegata alla pratica telematica una copia scannerizzata della SCIA, con la firma autografa dell’ imprenditore o del rappresentante legale della società.
Sul sito di ComunicaStarweb è disponibile una Guida all'applicativo. Al paragrafo 7.1.2 della Guida online, alle pagine 101 - 108, sono specificati maggiori dettagli sull'invio delle pratiche telematiche.


Conseguenze a carico degli inadempienti o ritardatari - direttive dal ministero dello sviluppo economico

Il Ministero dello Sviluppo Economico con la Circolare n. 3662/C del 10 ottobre 2013, ha dettato alle Camere di Commercio le procedure univoche da seguire nei confronti degli inadempienti o ritardatari distinguendo nettamente due gruppi di soggetti interessati, per evitare, nel primo caso l'inibizione alla continuazione dell'attività e, nel secondo caso, la decadenza dalla possibilità di iscrizione nell'apposita sezione del REA.

Nel primo caso, il Conservatore del Registro delle imprese dovrà adottare un apposito provvedimento, con conseguente inizio della procedura di cui all'art. 19, comma 3, della L. n. 241/1990, con il quale assegnerà "un congruo termine" (di almeno 30 giorni) entro il quale l'impresa dovrà procedere all'aggiornamento telematico della propria posizione al Registro delle imprese.
Scaduto tale termine - in assenza di aggiornamento - si dovrà procedere comminando all'impresa inadempiente il divieto di prosecuzione dell'attività.
Nel caso poi tale divieto venisse disatteso comporterà l'applicazione della sanzione per esercizio abusivo dell'attività, prevista dalla specifica normativa di settore (L. n. 204 del 1985, per gli agenti e rappresentanti; L. n. 39 del 1989, per i mediatori; L. n. 478 del 1968, per i mediatori marittimi; L. n. 1442 del 1941, per gli spedizionieri).

Nel caso invece l'impresa provveda, anche se tardivamente, a regolarizzare la propria posizione al Registro imprese, la richiesta dovrà essere in ogni caso accettata, ma all'impresa dovrà essere comminata la sanzione REA, sia per la tardività della denuncia che per l'iscrizione nel REA dei dati abilitativi e di quelli relativi agli eventuali "preposti".
L'oblazione sarà dovuta per il titolare (nel caso di impresa individuale) e per ciascun legale rappresentante (nel caso di società) nella misura:
- di 10,00 euro, se la pratica telematica verrà inviata entro il 30 ottobre 2013;
- di 51,33 euro, se la pratica verrà inviata in data successiva al 30 ottobre 2013.

Il Ministero ha poi precisato che tale disciplina non trova applicazione nei confronti delle imprese che, anche se formalmente attive alla data del 12 maggio 2012, versino in stato di liquidazione, o di fallimento, o di liquidazione coatta, semprechè non sia stata autorizzata la prosecuzione dell'attività.

Nel secondo caso rientrando unicamente nella mancata cura di un interesse specificatamente privato, si viene a determinare solamente la decadenza dalla possibilità di iscrizione nell'apposita sezione del REA.
Pertanto, nei confronti di questi soggetti non dovrà essere applicata alcuna sanzione, nè potrà essere concessa la possibilità di rimediare, tramite l'assegnazione di un termine per l'aggiornamento telematico della loro posizione nel REA, in quanto questi soggetti sono decaduti, sic et simpliciter, da tale possibilità.
Tuttavia, nei quattro anni successivi alla data del 12 maggio 2012 (per gli ex mediatori - 12 maggio 2016) o nei cinque anni successivi (per gli ex agenti di commercio - 12 maggio 2017), potranno far valere la loro pregressa iscrizione nel soppresso Ruolo quale requisito professionale per un eventuale futuro avvio dell'attività.
Per inciso, ricordiamo che per i Mediatori Marittimi, l'iscrizione nella sezione ordinaria del soppresso Ruolo, costituisce requisito professionale permanentemente abilitante per l'avvio dell'attività.
Il testo della circolare viene riportato nell'Appendice normativa.

Ricordiamo che i Diritti di Segreteria in merito agli aggiornamenti presentati dopo il 30 settembre 2013, ammontano a 18,00 euro per le imprese individuali e a 30,00 euro per le Società.

 

 

 

 

 

 


 

Guide pratiche

Come fareSi rendono disponibili le seguenti guide:

- Iscrizione della persona fisica nell'apposita sezione del REA (Bollo esente)

- Presentazione delle praticher di aggiornamento delle imprese di mediazione attive ed iscritte nell'ex ruolo agenti di affari in mediazione.

Ultima modifica

02/05/2013

Riferimenti in quest\'area

Via Conte di Ruvo 2, Pescara, Abruzzo, Italia
Caricamento Google Maps.......attendere
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara č sviluppato con il CMS ISWEBŪ di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it