CCIAA Pescara

Bando controllo di gestione

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Home » Aree tematiche » Attivita' promozionali » Contributi » Bando controllo di gestione
Visure in inglese
Qualificazione filiere
Servizio di Mediazione
Verifiche PA
Fatture -PA
Atti depositati
Registro Imprese
Trail Abruzzo
Worldpass
Contratti di rete
Birtt
Servizio SNI
Centro Estero

BANDO PER LA CONCESSIONE DI CONTRIBUTI PER IL CONTROLLO DI GESTIONE

Le concessioni di contributi, benefici e vantaggi economici previste dal presente bando sono disposte in conformità alle normative comunitarie di cui al Bando CE 15 dicembre 2006 n. 1998/2006 (relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d’importanza minore “de minimis”, pubblicato nella G.U.U.E. 28 dicembre 2006, n. L 379), al Bando (UE) n. 360/2012 della Commissione del 25 aprile 2012 ed alla Decisione della Commissione Europea del 7 maggio 2002, n. 241/01 (“Regime di aiuto a favore di imprese attive nel settore agricolo”) e Bando CE della Commissione n. 1535/2007.

La Camera di Commercio I.A.A. di Pescara, al fine di favorire il miglioramento dell’efficienza e della competitività delle imprese operanti nella provincia, con il presente contributo promuove l’introduzione dei sistemi per il controllo di gestione.

Lo stanziamento previsto per l’iniziativa è pari a Euro cinquantamila (€ 50.000,00).

 

Soggetti Beneficiari e requisiti.

Sono ammessi al beneficio del contributo camerale, di cui al presente Bando, le imprese individuali, società, consorzi (esclusi i Consorzi all’esportazioni), cooperative iscritte al Registro delle Imprese di Pescara.

Costituisce requisito indispensabile che i servizi per i quali si richiede il contributo non siano stati oggetto di precedenti agevolazioni pubbliche di qualsiasi natura.

Per l’ammissione al contributo, sono inoltre necessari i seguenti requisiti:

  • essere iscritti al Registro delle Imprese di Pescara o avere una unità operativa in provincia di Pescara;
  • risultare impresa attiva al momento della presentazione della domanda;
  • essere in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • effettuare l’investimento per la sede o per l’unità locale situate in provincia di Pescara;
  • non trovarsi in stato di liquidazione o di fallimento e non aver presentato domanda di concordato;
  • non avere protesti a carico per vaglia cambiari, tratte accettate, assegni;
  • aver provveduto al saldo di somme dovute a qualsiasi titolo alla Camera di Commercio di Pescara;
  • essere attive nei settori ammissibili ai Regolamenti di esenzione De Minimis di cui al Bando CE 15 dicembre 2006 n. 1998/2006 (relativo all’applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato agli aiuti d’importanza minore “de minimis”, pubblicato nella G.U.U.E. 28 dicembre 2006, n. L 379), al Bando (UE) n. 360/2012 della Commissione del 25 aprile 2012 ed alla Decisione della Commissione Europea del 7 maggio 2002, n. 241/01 (“Regime di aiuto a favore di imprese attive nel settore agricolo”) e Bando CE della Commissione n. 1535/2007.
  • Sono esclusi i soggetti che svolgono attività nel settore della pesca e/o dell’acquacoltura così come previsto dai Regolamenti CE 1998/2006 e CE 1535/2007 sugli aiuti <>.
  • non rientrare tra coloro cha hanno ricevuto e, successivamente, non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti che lo Stato è tenuto a recuperare in esecuzione di una decisione di recupero di cui all’articolo 14 del bando (CE) n. 659/1999 del Consiglio, come previsto dall’art. 46 L. 234/2012;
  • non rientrare tra gli enti di diritto privato di cui agli articoli da 13 a 42 del codice civile, che forniscono servizi a favore dell'amministrazione stessa, anche a titolo gratuito, secondo quanto previsto dal D.L. 95/2012 convertito in L. 35/2012;
  • essere assoggettata ed in regola con gli obblighi assicurativi e previdenziali di cui al Documento Unico di Regolarità Contributiva (D.U.R.C.). Resta salva l’applicazione di quanto previsto dall’articolo 31 del D.L. 69/2013 (convertito dalla Legge 98/2013), con particolare riferimento ai commi 8 e 8 bis.

Bando e documenti allegati sono disponibili nella modulistica sottostante.

Per informazioni:

Dott.ssa Francesca Visini - tel. 0854536311 email: francesca.visini@pe.camcom.it

Ultima modifica

13/10/2014
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato con il CMS ISWEB di Internet Soluzioni :: Azienda certificata ISO 9001:2008

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it