CCIAA Pescara

Premio Ercole Olivario 2014

Angolo alto SX
Angolo alto DX
Pattern iniziale
Logo CCIAA Pescara
Google Plus
RSS
Visure in inglese
Qualificazione filiere
Servizio di Mediazione
Verifiche PA
Fatture -PA
Atti depositati
Registro Imprese
Trail Abruzzo
Worldpass
Contratti di rete
Birtt
Servizio SNI
Centro Estero

CONCORSO PER LA VALORIZZAZIONE DELLE ECCELLENZE OLEARIE TERRITORIALI ITALIANE “ERCOLE OLIVARIO 2014”

Nella provincia di Perugia, nel periodo dal 23 Marzo al 29 Marzo 2014, si terrà la XXII edizione del Concorso nazionale “Ercole Olivario”, organizzata dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia.

Il Premio Ercole Olivario che vanta un’ampia risonanza sia a livello nazionale che internazionale, è organizzato con il sostegno, tra gli altri enti, dall’Unione Regionale delle Camere di Commercio dell’Abruzzo.

Il concorso si propone di valorizzare i migliori oli extravergini di oliva italiani provenienti da zone con riconoscimento a denominazione d’origine (DOP), o dai diversi ambiti territoriali, per favorirne la conoscenza, selezionando ed indicando gli oli di qualità, per stimolare il miglioramento della qualità del prodotto e per contribuire alla valorizzazione della figura degli assaggiatori di olio di oliva, professionisti in grado di promuovere la qualità dell’olio italiano presso consumatori italiani ed esteri
Ai sensi dell’ Art. 4 del Regolamento, possono partecipare al concorso, con una sola denominazione ed unicamente per una delle due categorie definite all’art. 2:

  1. olivicoltori produttori di olio in proprio;
  2. frantoi le cui olive provengano dal territorio in cui è sita la struttura;
  3. oleifici cooperativi e organizzazioni di produttori, quali consorzi, cooperative e reti d’impresa come definite all’art.3 del decreto legge10 Febbario 2009, n.5, convertito con modiche in legge 9 Aprile 2009 n.33 ;
  4. soggetti sottoposti al sistema dei controlli, detentori, nella relativa zona d’origine, di prodotto pronto per l’immissione al consumo, con certificazione a denominazione d’origine.

La partita minima di partecipazione è fissata in 20 ettolitri (ovvero 18,32 Q.li)Il prodotto relativo alla sezione olio extravergine, qualora non fosse già confezionato, dovrà essere contenuto in un unico recipiente o in più recipienti dichiarati qualitativamente uniformi dal detentore. Le aziende partecipanti dovranno essere regolarmente iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio competente per territorio.

La Commissione di degustazione, costituita presso la Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Pescara, redigerà due distinte graduatorie, una per l'olio a denominazione d’origine (DOP) ed una per l'olio extra vergine d'oliva e provvederà ad inviare alla selezione finale i primi tre oli classificati di ciascuna graduatoria. Nel caso in cui la regione Abruzzo presenti più di 20 domande di partecipazione al Concorso, saranno inviati ulteriori campioni di olio, classificati dal quarto posto in poi, in base ad un criterio proporzionale indicato dal Comitato, calcolato su un numero complessivo di 20 oli da far concorrere per tutto il territorio nazionale. L’art.15 del regolamento ha istituito inoltre la Menzione Speciale “Olio Biologico” che sarà assegnata al prodotto, certificato a norma di legge, che avrà ottenuto il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti ( si intendono finalisti gli oli inviati a Perugia ). A tal proposito le aziende che certificano olio biologico dovranno allegare nella domanda di partecipazione la certificazione relativa.

La Camera di Commercio di Pescara, oltre ai campioni finalisti, segnalerà alla Segreteria del Concorso Nazionale il primo olio extravergine di oliva monovarietale della selezione regionale e n.2 oli certificati (DOP) presentati da reti d’impresa come definite all’art. 4 del Regolamento, purchè gli oli provengano dalla stessa zona a denominazione di origine e il prodotto confezionato sia presentato con un unico marchio. Essi saranno presentati all’interno di un’apposita vetrina promozionale e rientreranno in alcune delle azioni di promozione che la Segreteria del Concorso realizzerà nel corso dell’anno su indicazione del Comitato di Coordinamento.
E’ prevista l’assegnazione del Premio Speciale “Amphora Olearia” alla miglior confezione fra quelle che concorrono alla fase finale, sulla base dei criteri stabiliti dall’art.14 del Regolamento. Inoltre ai sensi dell’Art 18, è istituito il Premio“Il Coraggio di fare Nuove Imprese Agricole” assegnato all’azienda, tra le partecipanti alla fase finale, avviata nell’ultimo quinquennio come previsto dall’Art 18 del Regolamento, al fine di valorizzare ed incentivare le nuove imprese agricole.
Per i partecipanti di cui alle lettere a) , b) e c) il quantitativo messo a concorso e la provenienza delle olive saranno attestati dalla dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà da produrre secondo il mod. A della domanda di partecipazione per oli extravergine di oliva.

 

Ercole Olivario 2014: ammissione alla selezione nazionale.

Le 25 aziende olivicole abruzzesi che hanno partecipato alla selezione regionale del Concorso Nazionale Ercole Olivario, giunto alla sua XXII edizione, testimoniano la vocazione alla produzione di qualità del settore oleario regionale. La Commissione di degustazione, operante presso la Camera di Commercio di Pescara, ha ritenuto tutte le aziende degne di rappresentare l'Abruzzo alla finale nazionale che si terrà a Perugia dal 23 al 29 marzo prossimi, ma ai sensi del Regolamento, solo 9 di esse possono accedervi.

Pertanto risultano ammesse alla selezionale nazionale le seguenti aziende, elencate in ordine alfabetico:

Sezione oli DOP

  • Az. Agr. La Selvotta, di Vasto (CH) (DOP Colline Teatine - Vastese -)
  • Az. Agr. Tommaso Masciantonio, di Casoli (CH) (DOP Colline Teatine, biologico)
  • Di Mercurio Claudio, di Penne (PE) (DOP Aprutino Pescarese)

Sezione oli Extravergini

  • Frantoio Della Valle di Prezza (AQ)

  • Az. Agr. Di Giacomo Sandro di Pianella (PE)

  • Soc. Agr. Forcella di Pescara

  • Az. Agr. Fragassi di Città S. Angelo (PE)

  • Azienda Agricola Palusci Marina di Pianella (PE)

  • Rustichella d'Abruzzo di Pianella (PE)

Hanno partecipato alla selezione anche le seguenti altre aziende elencate in ordine alfabetico:

Sezione DOP

Società Agricola Chiarieri, Pianella (PE), (DOP Aprutino Pescarese)

Soc. Agr. D’Alesio, Città S. Angelo (PE), (DOP Aprutino Pescarese)

Frantoio Oleario Guido D’Amico,  Rosciano (PE),  (DOP Aprutino Pescarese)

Goccia d’oro SNC, Penne (PE),  (DOP Aprutino Pescarese)

Azienda Agricola Oleificio De Iuliis Timando, Pianella (PE) (DOP Aprutino Pescarese)

S.C.A.L.Società Cooperativa P.A.,  Loreto A. (PE) (DOP Aprutino Pescarese)

  

Sezione EXTRA-VERGINE

Az. agr. biologica Monaco di Tribuiani Simona di Tortoreto (TE), biologico

Azienda Agricola Guardiani Farchione, Tocco da Casauria (PE)

Azienda Agricola La Selva d’Abruzzo di Mauro Di Massimo di Moscufo (PE)

Azienda Agricola Persiani Sas Atri (TE)

De Antoniis Adele di S. Omero (TE)

Frantoio dei Colli di La Pietra G. e C. SAS di Frisa (CH)

L’Olivicola Casolana Soc. Coop. Agricola di Casoli (CH)

Oleificio Andreassi SRL di Poggiofiorito (CH)

Plenilia Società Cooperativa Agr.Pianella (PE)

Soc. coop. Agr. Contadini PennesiPenne (PE)

Ultima modifica

05/02/2015
Leggi anche
- Inizio della pagina -

Camera di Commercio di Pescara - P.IVA 00338600687 - PEC cciaa.pescara@pe.legalmail.camcom.it
Progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eCCIAA

Sito conforme W3C Css 2.0 Sito conforme W3C XHTML 1.0
Il progetto CCIAA Pescara è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it